>

Medaglia di bronzo - alpinidiboccaleone

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Medaglia di bronzo

La storia

Se la nostra Associazione ha ottenuto prestigio e rispetto ad ogni livello lo deve anche a coloro che hanno sacrificato la propria giovinezza, indipendentemente dalle proprie convinzioni, per il prestigio della nostra Patria.
Nell'anniversario di fondazione è doveroso e opportuno ricordare i Soci che sono andati avanti, dando lustro con il loro comportamento al nostro gruppo.
Pertanto particolare menzione merita il Caporal Maggiore Corti Giulio del 5" Alpini - Btg. Tirano - classe l92I - Medaglia di Bronzo al Valore Militare con la seguente motivazione : " Graduato di truppa comandante di squadra mortai da 81 rimasto ferito da una scheggia di granata durante un intenso bombardamento nemico su nostra importante posizione avanzava. sopportando serenamente il dolore continuava ad impartire gli ordini necessari perché la propria arma continuasse il fuoco. Invitato dall'ufficiale medico per il suo ricovero all'ospedale da campo gli chiese ed ottenne di rimanere in reparto" Bolschoij, quota228 (Fronte Russo), 22 settembre 1942. Al doveroso ricordo dei soci defunti va tuttavia abbinato quello degli ex combattenti tuttora viventi fra cui segnaliamo l'Alpino Arnetti Ing. Eugenio del 4' Rgt. Genio Alpino deportato in Germania dal 12 settembre '43 all'8 settembre '45.

Corti Giulio e onorificenza

  

 
Torna ai contenuti | Torna al menu